Risultato finale.

Gli elaborati vincitori di questa prima edizione di Metro d’oro sono i seguenti:

– “Ultimo treno” di Valentina Orazi

– “Il mondo di Sògna” di Milos Fabbri

“Il volantino” di Daniela Piras

– “Qualcosa di speciale” di Claudia Arcolin

– “Zero-uno-due-tre” di Cristian Bonomi

– “Il mendicante” di La Plume de Paris

– “Pleasantville” di Silvana Soffia

– “La non bella principessa” di Elena Gonnelli

– “Emilia” di Rosaria Pepe

– “L’aereo” di Matteo Persico

  • Fra i selezionati “L’aereo di Matteo Persico, riceve la pubblicazione perchè è stato il racconto più votato.
  • Fra i selezionati “Emilia” di Rosaria Pepe è l’elaborato che verrà premiato con un cortometraggio o booktrailer, realizzato dagli OnDigitalvideo.

La redazione ringrazia tutti per la partecipazione. Che possiate trovare la strada giusta nella vostra penna, e i migliori passi nelle più belle parole.

Grazie. Le Edizioni Periferia.

6 commenti

Archiviato in Uncategorized

Domani, 26 genn…

Domani, 26 gennaio, verranno resi noti i racconti vincitori sui siti di Metro d’oro. Gli autori vincitori, inoltre, saranno informati tramite mail.
Grazie a tutti per la partecipazione.
Edizioni Periferia.

Lascia un commento

gennaio 25, 2014 · 2:58 pm

“Quando ti scippano” di Raffaele Galiero (Napoli)

Fu a causa di quello scippo, di quel tentativo di scippo subito un sabato mattino di un mese di agosto, umidiccio e deserto, dove il desiderio di una granita di limone o del fresco di un ombrellone o, almeno, di una fetta d’anguria da affondarci dentro il viso accaldato, era un tentativo di rubare un po’ di spazio alla calura, e dove l’ultimo pensiero era di metterti in coda, alla posta, per ritirare il compenso, sproporzionatamente basso per i quarant’anni passati dietro una scrivania a controllare importi, cifre, numeri, portati negli occhi, anche alla fermata del tram, anche la domenica in chiesa o durante la passeggiata sulla spiaggia, se il tempo lo permetteva, a fissare un mare color libro-contabile. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

“Uragano alzheimer” di Antonella Marsiglio (Milano)

Ci sono due cose di cui sono sempre stata convinta: che tenendo le situazioni sotto controllo avrei vissuto meglio e che non potevano esistere al mondo due persone più diverse di me e mio padre; la prima convinzione vacillò all’età di 32 anni quando mia madre si ammalò e morì di tumore in pochissimi mesi, troppi pochi mesi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Lo struzzo” di Filippo Scarcia (Bari)

Come ogni anno, durante la stagione fredda, la vetrina della sartoria Da Antonio, abiti su misura dal 1983, si appannava alla base coprendo i piedi e le caviglie dei manichini. I passanti rallentavano, ammiravano gli abiti iniziando dal bavero della giacca, scendevano sui fianchi e infine allungavano il collo per godere del taglio del pantalone. La visione completa procurava sensazioni appaganti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Storia di Uliano” di Andrea Ercolini (Pistoia)

Nascere in una famiglia popolare e socialista nel 1918 poteva anche voler dire ritrovarsi per il resto della vita un nome come Vladimiro oppure Comunardo oppure, come in questo caso, Uliano.

La Rivoluzione d’Ottobre aveva avuto anche influenze e conseguenze di questo tipo, non solo in Italia, ma sicuramente da noi il fenomeno fu più rilevante. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Il legame dei nemici” di Mattia Michele (Varese)

La fitta vegetazione che ricopriva ogni centimetro del terreno si diradò tutto d’un tratto, lasciando il posto a un campo aperto di fango e macerie.Un grosso palazzo dimezzato e sventrato dominava il territorio, con le sue finestre rotte, il tetto e gli ultimi piani crollati su sé stessi, pezzi di ferro, cavi e cemento ovunque. In ogni angolo dove cadesse l’occhio regnava silente la devastazione più totale, sotto a un cielo arrogante candito di nuvole nere, dense e sproporzionate, di quelle che rendono il sole un lontano ricordo. La squadra di ricognizione dell’ottavo plotone si fece strada oltre la foresta, smuovendo con i pesanti anfibi la delicata rugiada che si era depositata sulle foglie durante la notte. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Notte di vendetta” di Marco Marini (Milano)

“Esci fuori Diavolo!” urla Angela mentre disfa il letto di suo figlio. Guarda sotto il materasso, ma trova solo giocattoli.

“Dove ti sei cacciato. Esci fuori! Non sei che un ratto vigliacco come tuo padre” continua la donna che volta a scatti la testa verso gli angoli più nascosti della cameretta. Scaraventa a terra libri di scuola, matite colorate, fracassa il mappamondo illuminato, poi afferra un grosso camion costruito con mattoncini lego sopra una mensola. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“Aeroplani di carta” di Samantha Mammarella (Pescara)

Da piccola passava il tempo a costruire aeroplani di carta per provocare il vento. Suo padre l’aveva soprannominata Amelia Earhart, come l’impavida aviatrice americana che da sola voleva girare il mondo. A piedi nudi saliva di corsa le scale, fino alla mansarda, si sporgeva sul bordo della finestra e liberava i suoi piccoli capolavori. Alitava piano sulla punta di quei bolidi leggeri e poi prendeva la mira, puntando il cielo. Le piaceva fermarsi ad osservare quelle piroette di carta mentre sfioravano la corda dei panni stesi sul balcone di fronte, fino a planare sul vaso di gelsomini azzurri. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

“12” di Federico Liguori (Torino)

Ho un senso di nausea che vorrei coprire con del sano lavoro. Non ho clienti, per ora. Non ho mai appuntamenti, pochissima gente viene qua. Ho una brutta fama. La gente si è accorta della cocaina ed ora ha paura a farsi tagliare i capelli da me, potrei fare danni seri con una forbice. Attacchi di aggressività. Mi guardo un po’ di TV, aspetto che il tempo passi. C’è poco da vedere, anzi niente. Internet vale più della TV. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized